Informazioni utili sulla preospedalizzazione

La preospedalizzazione

PREOSPEDALIZZAZIONE

Circa venti giorni prima del ricovero sarete contattati del reparto di preospedalizzazione per fare le visite pre-operatorie e gli esami necessari; sarà effettuata una visita cardiologica, una visita angiologica ed una visita con l’anestesista che vi spiegherà quale anestesia verrà praticata oltre ad ecg, eco-cuore, esami ematici e dell’urina. Normalmente è eseguita un’anestesia spinale che non è dolorosa e che vi addormenterà le gambe per circa 3 ore; se avete ansia e volete dormire potrete essere sedati. Durante la pre-ospedalizzazione sarete istruiti su alcuni comportamenti da tenere nei giorni prima dell’intervento. In particolare la sera prima dell’operazione dovrete fare una doccia con un sapone disinfettante e dovrete assumere una dose di eparina e dalla mezzanotte dovrete rimanere a digiuno. Il giorno del ricovero dovrete portare con voi le vostre medicine abituali e le radiografie eseguite. Prima dell’intervento avrete un secondo appuntamento per effettuare una lezione con un medico ed un fisioterapista che vi daranno ulteriori indicazioni sul ricovero e sull’intervento.

Ricordate:
Iniezione di eparina
Doccia con sapone disinfettante
Vitto leggero a cena e digiuno dalle 24.

COSA PORTARE IN PREOSPEDALIZZAZIONE

  • La lista dei farmaci che assume regolarmente (nome, dosaggio, orario);
  • Un elenco completo delle allergie (farmaci, metalli, alimenti);
  • Tutti gli esami medici significativi eseguiti negli ultimi 3 anni;
  • Se possibile la vostra storia clinica redatta dal vostro medico di medicina generale.

COSA NON FARE NEI GIORNI PRECEDENTI L’INTERVENTO

  • Procurarsi lesioni cutanee o ferite sull’arto da operare;
  • Effettuare trattamenti di pedicure o depilazione nei giorni precedenti l’intervento;
  • La depilazione non e’ necessaria; qualora fosse invece necessario procederemo noi prima di scendere il sala operatoria;
  • Utilizzare smalto sulle unghie (rimuoverlo se presente);
  • Utilizzare creme sulla zona chirurgica nelle 24 ore precedenti all’intervento;
  • Sono vietate le infiltrazioni articolari nei 3 mesi precedenti all’intervento.

COSA FARE PRIMA DI RICOVERARSI

Circa dieci giorni prima dell’intervento, dovrà sospendere i farmaci antinfiammatori della famiglia dei FANS e utilizzare la tachipirina, se non sufficiente per controllare il dolore dovrà assumere un oppioide che necessità di prescrizione medica. La decisione se interrompere o no l’aspirina sarà presa dall’anestesista durante la visita pre-operatoria.
Qualora nei giorni precedenti all’intervento dovessero comparire segni o sintomi di infezioni (tosse, mal di denti, mal d’orecchio, bruciore ad urinare) avvisi la struttura. Le infezioni in atto sono una controindicazione all’intervento chirurgico ma trattate in tempo possono essere risolte senza spostare l’operazione.
Nella settimana precedente l’intervento è utile iniziare a preparare la sua casa per il ritorno dopo l’intervento, eliminando ostacoli, tappeti, zerbini e ferma-porte che possono aumentare il rischio di cadute. Posizionare gli oggetti di uso quotidiano in posizione facile da raggiungere, semplificare il tragitto dal letto al bagno e alla cucina. Le consigliamo di munirsi di: una seduta possibilmente alta e con braccioli, cyclette, stampelle e ghiaccio-gel di dimensioni grandi da tenere a disposizione in freezer in alternativa è possibile noleggiare una macchina per la crioterapia.

Il giorno prima dell’intervento inoltre prepari i documenti necessari:
Tessera sanitaria
Richiesta di ricovero del medico curante da presentare all’accettazione.
Prepari tutti i farmaci personali ed un elenco dei farmaci a cui ha avuto reazioni avverse, da presentare al ricovero.

Qualora sia ricoverato il giorno dell’intervento la mattina assuma tutti i suoi farmaci regolarmente, con poca acqua, tranne quelli sospesi in fase di pre-ospedalizzazione dell’anestesista.

PREPARARE LA CASA AL VOSTRO RIENTRO DOPO L’INTERVENTO

Per ridurre al minimo il rischio di cadute le consigliamo di rimuovere eventuali tappeti, zerbini e ferma-porta. Rimuovere eventuali soprammobili appoggiati su superfici che potrebbero essere utili ad appoggiarsi. Prestare particolare attenzione negli ambienti con pavimenti potenzialmente bagnati o umidi, come bagno e cucina; potrebbe essere d’aiuto una barra o un corrimano nella doccia. Per chi avesse delle scale interne alla casa sarà untile posizionare un corrimano per avere un solido appiglio per aiutarsi. Selezionare una sedia da utilizzare una seduta alta, comoda e con braccioli. Una cyclette puo’ essere utile sia per eseguire della ginnastica preoperatoria che per proseguire la fisioterapia post-operatoria. Nel post operatorio dovrete continuare a mettere il ghiaccio sull’articolazione: è possibile noleggiare un macchinario apposito (CrioCuff) da usare anche durate il ricovero oppure sono disponibili delle buste di gel da tenere in frizer.